Mar 3

L'Universo si diverte: tutto e il contrario di tutto *

Riporto tre news in modo molto stringato, più che altro per dimostrare come spesso la prima soluzione non sia la migliore...

Ammetto che questo breve articolo mi è venuto in mente a seguito della simpatica disputa (da QUI in poi) che stiamo mandando avanti con Frank e Paolo, riguardo al libero arbitrio.

Sono usciti tre nuovi lavori che smentiscono i risultati ottenuti poco tempo fa. Siamo veramente stati noi a sbagliare o sono gli oggetti celesti che hanno cambiato il fenomeno, magari proprio per farci impazzire un poco? Se fosse così, altro che libero arbitrio!

Sarò breve.

Sono stati scoperti da poco pianetoni veramente giganti, ma più che come massa solo come diametro. In altre parole, la loro densità è veramente ridicola (ancora più bassa di quella del pianetone di "polistirolo" scoperto tempo fa). Una specie di sfere di cotone... Subito si sono rivoluzionati i meccanismi di costruzione dei pianeti. Come riuscire a ottenere queste sfere così morbide e leggere? Ecco, però, che oggi nasce una nuova teoria: alla distanza a cui si vedono (e si vede solo il loro transito) siamo noi che ipotizziamo una sfera che occulti la stella. Ma... cosa succederebbe se un pianeta di tipo Giove avesse degli anelli importanti come Saturno? Sembra che non saremmo in grado di capirlo. Insomma, forse stiamo vedendo  un sistema di anelli che ci inganna facendoci credere che il pianeta occultante sia grande come loro! Tutto da rifare...

Robin Dienel and courtesy of the Carnegie Institution for Science.
Fonte: Robin Dienel e the Carnegie Institution for Science.

E' stata scoperta una nana bianca con massa veramente anomala, maggiore di una massa solare, anche se al di sotto del famoso limite di 1.44, necessario a trasformarla in supernova di tipo Ia. E non è stata nemmeno l'unica. E giù con teorie al limite dell'azzardo. Ma la stranezza non è finita: la sua atmosfera indica un mix di idrogeno e carbonio. E qui le cose si complicano ancora di più... Una nana bianca deriva da una stella tipo Sole o poco più massiccia. In queste stelle possiamo anche ammettere la presenza di idrogeno o di elio in superficie. Al limite anche solo carbonio se avesse espulso tutti gli strati esterni. Ma tra idrogeno e carbonio dovrebbe esserci uno strato di elio. E invece idrogeno e carbonio si tengono stretti uno all'altro. Forse, forse, la spiegazione è più semplice: le nane bianche erano originariamente due, nate da stelle di massa comparabile o quasi. Dopo le fasi di espulsione di materia esse si sono abbracciate diventando una sola e permettendo al gas atmosferico di unirsi a... casaccio.

University of Warwick/Mark Garlick
Fonte: University of Warwick/Mark Garlick

Le analisi del terreno e dell'atmosfera di Titano continuano. Si spera ardentemente di trovare forme biologiche anche se con caratteristiche diverse dalle nostre. Tuttavia, certe idee di base non cambiano... E allora sono state fatte simulazioni varie e si è visto che la vita cellulare sarebbe praticamente impossibile. Il motivo? Le temperature così fredde e altri parametri dimostrano che la membrana cellulare non potrebbe mai formarsi. Capitolo chiuso? Assolutamente no, dato che adesso si sta pensando a cellule che proprio per le caratteristiche climatiche potrebbero avere consistenza solida e non aver bisogno di membrane che separino il liquido interno dal mondo esterno. Addirittura c'è chi dice che questa soluzione sarebbe più ottimale!

Sì, insomma, tutto e il contrario di tutto, ma... siamo proprio noi ad aver sbagliato approccio o descrizione? E se fossero le creature del Cosmo sempre alla ricerca del puro gioco a prenderci in giro e a cambiare le carte in tavola? Caro Frank, questo sì che libero arbitrio e piacere di gioire della propria esistenza!

La libertà non è uno spazio libero, la libertà è partecipazione!

E poi, come definiremmo noi il Principio di Pauli? "Chi va arrosto perde il posto" oppure "Chi tardi arriva male alloggia". E quello di Heisenberg? "Chi troppo vuole nulla stringe". Tutte situazioni in cui entra la "volontà" o decisioni più o meno sbagliate. Chiamiamoli pure "stati" o onde di probabilità, ma a me sembrano tanto delle "scelte"!

Ovviamente, si fa per ridere (forse...)

Articoli originali QUI, QUI e QUI

 

 

2 commenti

  1. guido

    L'uomo ha sempre la tentazione di dire "ho capito tutto!" e invece la natura altro non fa che ridimensionarne la sicumera, talvolta squadernando sul più bello situazioni inaspettate o insospettabili e qualche volta apparentemente paradossali.

  2. Mario Fiori

    Tutto e il contrario di tutto è la "logica2 che spesso pervade il Mondo e , a mio parere, non è un caso ed è amnche la bellezza di questo Unifverso, lo stimolo a approfondire, studiare  e ... stupirsi...

Lascia un commento

*

:wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8)

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.