7/02/17

Gli scienziati del NOAA hanno manipolato i dati della temperatura per far rinascere il riscaldamento globale a tutti i costi *

Questo articolo è stato inserito nella sezione dell'archivio dedicata al clima e al riscaldamento globale, nella quale troverete una selezione di articoli sull'argomento e le motivazioni della nostra impostazione critica a riguardo.

 

Quando un Istituto ufficiale come la National Oceanic and Atmospheric Administration decide di manipolare i dati osservativi per uno scopo politico e finanziario vuol dire che siamo proprio alla frutta. D’altra parte che la scienza stia adattandosi sempre più ai poteri forti e che tenti lo scoop basandosi su dati fasulli o costruiti appositamente o su costruzioni che non stanno in piedi è ormai una nota dolente risaputa da molti.

Un forte declino della scienza non poteva che riversarsi sui fattori climatici che tanto spaventano (o forse spaventavano… dopo tanti “al lupo, al lupo” seguiti da un nulla di fatto). Con l’aiuto interessato o scarsamente istruito o populista degli attivisti per l’ambiente, si è creato il panico affinché si possano spartire soldi in modi ben lontani da ciò che veramente servirebbe. La gente spaventata paga con minore resistenza.

Tutti sono diventati climatologi, ma i veri climatologi, ancora legati alla vera Scienza, sono attaccati, sminuiti e bloccati nelle loro ricerche. Conclusione? I paesi dell’est europeo (Germania compresa), per non parlare di Cina e Giappone, stanno investendo alla grande nel carbone, con buona pace delle menzogne propinateci a Parigi. D’altra parte, se li avessero lasciati lavorare con calma e con i giusti finanziamenti saremmo già a buon punto per comprendere molto meglio le ragioni delle variazioni climatiche, i loro effetti e il possibile modesto contributo dell’uomo.

Io non amo certo Trump, una specie di ritorno al passato più nero, ma su una cosa devo dargli ragione (anche se le motivazioni sono ben diverse dalle mie): ha aperto la pentola zeppa di bugie, truffe, squallidi interessi, chiusa per ragioni simili da Al Gore (andate a vedere tutte le sue previsioni... e nemmeno una se ne è avverata! Più o meno come queste…). Trump vuole tornare a dare ossigeno ai carburanti fossili, agli oleodotti, alle trivellazioni di tutti i tipi, invocando una bufala pazzesca propinata dai media spinti e pagati dalla politica più bieca e ignorante, approfittando del fanatismo di base degli attivisti che, comunque, per le loro scorrerie marine sono passati da vecchie barche a panfili ultra lussuosi (chissà chi li ha pagati?).

Trump lo fa per soldi e potere, ma la bufala resta e chissà che il suo intervento a testa bassa, e con spirito ben poco scientifico, non riesca a dare ossigeno anche alla vera ricerca climatologica (se è ancora sopravvissuta agli attacchi anche di carattere fisico ricevuti).

I dubbi erano già sorti in molti, sempre di più, malgrado ciò che ci dicevano e continuano a dire i media, attraverso i loro burattini prezzolati. Un solo esempio, che già sarebbe bastato a far capire molte cose. El Nino ha fatto salire decisamente la temperatura (come ha sempre fatto) e in modo particolarmente elevato. Se ne è parlato un po’, ma poi è stato comandato subito il silenzio per non far pensar troppo la gente su problemi che non siano gli insulti su facebook o twitter. Oggi si continua dire che la temperatura è risalita e che non si è mai fermata la salita, andando contro le verità inoppugnabili dei dati. Si sta dicendo che il 2016 è stato l’anno più caldo di sempre (la solita tiritera, ma senza più citare El Nino), ma non si dice niente dell’arrivo de La Nina che ha fatto tornare la temperatura a livelli pre-El Nino e il suo effetto non è certo finito.

Basta guardare la figura che segue (i dati sono quelli originali, prima delle correzioni ...), per capire la situazione. Al NOOA, proprio all’Istituto che dovrebbe fornire i dati “migliori” non è bastato che nessuno parlasse de La Nina e dell’abbassamento drastico della temperatura, ma ha voluto usare maniere ancora più forti, manomettendo addirittura i dati.  Notate come escludendo El Nino e la parte iniziale de La Nina, l'andamento sia decisamente orizzontale, anche senza fare complicate analisi statistiche. La Scienza sta proprio collassando e questo è veramente un crimine e una catastrofe… Riesce a farlo, anche perché l'opinione pubblica ha ormai un livello di istruzione che è paragonabile ai tempi preistorici (e forse meno). Fate scrivere una tesi a un laureando in fisica o matematica e vedrete che italiano (?) userà ( con le dovute eccezioni, fortunatamente)... Non basta la tecnologia spiccia ad alzare il livello mentale della "gente". Anzi, lo deteriora sempre di più e moltissimi fatti ne danno prove inconfutabili.

Fonte: HadCRUT4, global land/ocean monthly temperature anomalies.
Fonte: HadCRUT4, global land/ocean monthly temperature anomalies.

Sono solo parole mie? No, non amo inventare bugie come i “grandi” della Terra. Vi invito a leggere gli articoli che seguono, e poi cercate i riflettere con la vostra testa, senza cercare cravattini del tutto inutili e non preparati allo scopo proprio per carenze di studi fatti a riguardo. Io, un astrofisico, non mi metterei mai a consigliare un agricoltore. Analogamente, vorrei che un agronomo (o giù di lì) non venisse a pontificare sul clima.

articolo 1

articolo 2

Abbiamo parlato spesso del riscaldamento globale, QUI trovate alcuni articoli

16 commenti

  1. stefano

    Ottimo e abbondante come sempre e grazie.  Anche se è una battaglia persa, visto che il bombardamente mediatico è "a tappeto", ovunque nel mondo, nelle scuole, nei tg, e non parliamo dei social network, e l'argomento facendo leva sulla paura ha facile presa (chi è che non ama i pinguini, gli orsi, e ha paura di essere sommerso dalle  acque, o di trovarsi  arso da temperature infernali?)  questa bufala va combattuta.

    In nome dell'onestà e della ricerca scientifica.

    Ora poi c'è l'uomo nero Trump, che lo può essere per mille motivi, ma è ideale per ridare fiato alle trombe della propaganda allarmista.

     

    p.s. ho trovato un piccolo refuso nella riga appena sopra il grafico: ani al posto di anzi.

  2. Mario Fiori

    Caro Enzo questa è una vera e propria guerra contro la Cultura, la Scienza, l'Intelligenza Umana.

    Ormai carissimo e cari tutti ci propinano quello che vogliono e calpestano la Cultura impedendo che si diffonda, si ampli o semplicemente che la gente la coltivi.

    Scusate lo sfogo ma quando ci vuole ci vuole.

  3. Gianni Bolzonella

    LETTO OGGI su un giornale ,sembra che qualcuno pubblichi di tanto in tanto qualche voce contraria---"La temperatura del pianeta si è raffreddata negli ultimi 15 anni, ma lo tengono nascosto". John Bates, scienziato americano della Noaa (National oceanic and atlantic administration), spara a zero sull'accordo di Parigi del 2015 e spiega come l'effetto serra serva solamente a far investire cifre esorbitanti da parte dei governi occidentali sulle ricerche climatiche.

    Trump non crederà alle proprie orecchie, lui che twittò la famosa frase "I cambiamenti climatici sono un'invenzione della Cina per limitare l'economia americana" ha trovato finalmente qualcuno che gli dà retta, e non qualcuno a caso. Bates infatti è un nemico giurato dell'establishment politically correct della scienza; la curiosità è che la Noaa, l'organismo per cui lavora, è un organo governativo nato da presidenti democratici e molto attenti all'ambiente come il candidato Al Gore, Bill Clinton e Barack Obama.

    Per lo scienziato gli ultimi 15 anni sono stati caratterizzati da nessun particolare cambiamento climatico, e il clima di allarmismo è stato mantenuto tale solo per alzare gli investimenti nelle fonti rinnovabili. Aziende che sotto Obama hanno avuto vita facile ma che ora potrebbero trovarsi in una posizione scomoda, tenendo conto delle chiare posizioni del neo presidente.

  4. caro Gianni,

    è proprio la situazione che cerco di illustrare da anni, andando a recuperare articoli scientifici o di giornalisti "veri". Ho avuto la fortuna, anni fa, di essere in contatto con Lindzen, uno dei massimi conoscitori dell'effetto Serra  e mi ha spiegato bene come l'effetto sia qualcosa di ben diverso da ciò che ci propinano per "semplificare" le cose. Lui si è sempre ribellato a questa visione "politically correct" basata sulla paura, ma è stato attaccato da tutte le parti (governative) che ci vedeva fonte di lucro, attraverso una visione etica del pianeta Terra in grave pericolo (mai stato così bene, lui...).. Mi ha comunque aperto gli occhi e da allora le cose mi si sono chiarite...

    Io cerco solo di aprire gli occhi a chi , soprattutto in Italia, non leggerà mai certi articoli e sarà investito dalla FALSA informazione mediatica. Ricordiamo che in Italia certi gruppi attivisti sono molto potenti e strategicamente vicini al business dell'energia alternativa che, guarda caso, ha grossi allacci con la criminalità organizzata (vedi pale eoliche... costa di più farle girare per mostrare che funzionano di quanto non producano). E, intanto, la nostra energia costa sempre di più per finanziare le energie alternative che possono usare in pochi e che costano relativamente poco perché siamo noi che paghiamo la differenza. e non potremmo farcela senza l'energia nucleare della Francia... Quando qualcuno vi dice: "Metti i pannelli solari, vedrai che risparmio!". Bene, sappiate che quei pannelli li paghiamo noi che non abbiamo pannelli!" Se potessimo metterli tutti, i prezzi salirebbero a dismisura perché non ci sarebbero più i soliti fessi a pagare (cosa che è successo in Germania, dove le maggiori fabbriche di pannelli hanno chiuso, in modo simile ad alcune americane...).

    La più grande bufala del secolo passato, innescata da un primo Nobel per la pace (mamma mia!) che nella sua villa consumava più energia tradizionale di un'intera cittadina, deve essere mantenuta viva, malgrado gli effetti previsti non si sian minimamente verificati, per riuscire a far pagare gli investimenti lucrosi basati su fondi non tradizionali. Chissà se un giorno si aprirà il coperchio davvero e si vedrà che tutto era nelle mani della criminalità organizzata e dei politici compiacenti (e della ignoranza che ormai regna sovrana)?

  5. Gianni Bolzonella

    Apro e chiudo subito:quanto costa in termini di energia,fabbricare uno dei tanti aggeggi a energia pulita?Facciamo un meno-più,poi ci mettiamo incentivi vari,tasse non riscosse,un pacchettino di costi criminali e truffaldini extra,e poi vediamo cosa viene fuori,come contavano le serve.

  6. luigi

    Salve a tutti e in particolare al Professore.

    Sarò il più stupido di tutti e il più ignorante in materia, ma.... ma... I dati proposti da Karl sono stati confermati al 100 per cento da altri studi indipendenti. A partire dalle boe oceaniche ARGO, fino all'Università di Berkeley.

    Se sono tutti d'accordo, bene allora "evviva i complotti": allora anche tutta la Relatività è un complotto. Non esiste nulla di vero. Ve lo dico io!

    Leggete qui:

    https://phys.org/news/2017-01-steady-oceans-years.html

    E qui:

    https://www.carbonbrief.org/factcheck-mail-sundays-astonishing-evidence-global-temperature-rise

    Non basta una persona a discreditare tutto. Seppur da un curriculum valido, non basta. Voglio i dati e i dati ci sono. Non è per nulla vero che sono stati nascosti. Tutte bugie e fandonie.

    Mi spiace essere duro: ma qui si tratta di scienza e non di "pareri"!

    Un caro saluto a tutti e senza rammarico... ma dispiaciuto

    Luigi

  7. caro Luigi... non è uno contro tutti, ma pochi e potenti contro tanti, duramente boicottati, ma che crescono continuamente e fortunatamente. Nessun complotto, anzi se c'è... è proprio il GW... La vedi la figura? E ti sembra che ci sia un aumento a parte El Nino? Eppure è quella dei dati veri... controlla pure...

    Comunque ognuno è libero di "bere" le notizie mediatiche, supportate da Istituti non nuovi a mistificazioni e a scandali di ogni tipo, comprese le violenze verbali e fisiche. Intanto, la gente è abituata a pagare e a dover sorridere. Conosci "Ho visto un re" di Jannacci-Fò? l'ultimo ritornello dice: " e noi villani sempre allegri dobbiamo stare, perché il nostro piangere fa male al re, fa male al ricco e al cardinale, diventan tristi se noi piangiam..." Eh sì, dovremmo dare un altro Nobel ad Al Gore, quello della bufala più grande del secolo scorso e che continua ancora (senza ancora aver visto uno solo dei drammi previsti già da molto tempo, anzi...)

  8. Mario Fiori

    Scusa caro Luigi ma aggiungerei, non me ne vogli Enzo, che proseguendo con gli interessi, spesso criminali e comunque legati al denaro trattato come un dio, non si faranno studi seri e non vorrei che si giungesse veramente a non capire cose combinate veramente da noi esseri umani o cose naturali , il tutto ci porti , senza poi poter fare cranchè, ad una mini o maxi glaciazione o, chissà, anche ad un vero ed improvviso GW (ma di altra natura ed in tal caso sarà difficile farl capire).

    Caro Luigi personalmente non mi sento "complottista" ma, con gli occhi ben aperti, vedo continuamente , in maniera evedentissima, che ci propinano tutto ciò che fa comodo , in maniera profondamente coinvolgente e mediaticamente efficace (vedi ripresa economica, buona scuola, meno tasse,ma si aumentano le accise e così via; ma non intendo fare politica).

    Carissimo Enzo, grandi Jannacci e Fo così come Gaber e simili.

  9. Mario Fiori

    Scusate gli evidenti errori di battitura e di...entusiasmo. il succo c'è comunque...spero :wink:

  10. caro Mario,

    il succo c'è... non ti preoccupare  :wink:

    Ho anche cancellato il commento duplicato, a cui mancava un pezzo...

  11. Wu Ming

    FAKE NEWS!

    Ma credete davvero alle stronzate di Bates? Siete ridicoli. Il riscaldamento globale di origine antropica è una certezza confermata da migliaia di studi. Voi siete alla stregua di quelli che credono che la terra sia piatta. Fate ridere

  12. ma come Caro Wu Ming?? Magari sei di origini lontane, ma non sai ancora che la Terra è piatta???? Oh, poveri noi... eppure ci sono migliaia di studi che lo dimostrano. Ah... non seguire la TV :mrgreen: è proprio una decisione molto grave!

  13. luigi

    Desidero ridimensionare il tutto. Vedo che si è passati a prese in giro. Non mi piace. Tuttavia una cosa è certa: o esiste il complottismo vero e proprio oppure siamo tutti pazzi. I dati sono dati, altrimenti che scienza è che si fa? Ma allora Prof come fai a credere che esiste il red shift... E' tutto inventato. L'Universo è statico! Hanno inventato i dati o li hanno pompati per farci credere che l'Universo si espande. E se tu dovessi dirmi che hai misurato un red shift, beh ti dico che fai parte di coloro che vogliono farmi credere che l'Universo si espande e anche tu pompi i risultati... I dati sono confermati da tanti, anzi tantissimi lavori. Caro Prof ho voluto metterci il becco per capire e ho scaricato centinaia di dati (non lavori) e quei dati esistono. Se hanno taroccato anche i dati, ma qui si tratta di centinaia di ricercatori che si sono messi d'accordo, va beh allora... ripeto, non venite a farmi credere che l'Universo è in espansione. Inoltre il buon Bates - e qui lo dico perché vedo ancora molte persone non informate - non ha detto quello che dicono i tabloid, ma ha solo detto che non è stata seguita la procedura normale per diffondere i dati, ma i dati sono corretti. Parole sue! (http://www.eenews.net/stories/1060049630)

    Infine non si potrà dire che non ci sono ricadute vere del riscaldamento: Prof mai andato in montagna 30 anni fa e oggi? Mai provata la temperatura del Mediterraneo in autunno 30 anni fa e oggi? E non si parli di Nino o Tio che da noi non fanno un bel nulla... Eccetera, eccetera... E chiudo, FORSE per sempre.. Un grazie a tutti e ognuno rimanga pure con le proprie idee. Inverno freddo e con tanta neve = glaciazione in arrivo...

  14. Daniela

    Probabilmente, Luigi, non dovrei neanche intervenire e mi scuso con Enzo che non ha certo bisogno di aiuto nel sostenere le sue idee... lo faccio solo per riportare uno stralcio di un suo articolo (e non è l'unico) che, evidentemente, non hai letto, nel quale spiega il motivo del suo atteggiamento nei confronti del supposto riscaldamento globale dimostrando la sua trasparenza e onestà intellettuale.

    http://www.infinitoteatrodelcosmo.it/2016/02/25/una-spiegazione-dovuta/

    (2) Da scienziato onesto dovrei riportare entrambe le idee sul riscaldamento globale, per aiutare  l’opinione pubblica a una giusta valutazione. Tuttavia, lo sbilanciamento dei media verso una sola “campana”, quella catastrofista, raramente supportata da vere analisi scientifiche, mi obbliga, per cercare di  mostrare il problema nella sua vera essenza, a riportare solo le ricerche che vengono costantemente “cassate” dai media. Un piccolo e insignificante Robin Hood che cerca di dare anche ai poveri e non solo ai soliti ricchi…

    Poi, ognuno la pensi pure come preferisce…

  15. caro Luigi,

    spero proprio che tu non sia anche l'orientale di passaggio...

    Come dice Daniela ho già chiarito molte volte la mia posizione. Sembra quasi che tu non conosca la letteratura scientifica (con referee SEMPRE) che segue la linea anti antropica. Un aumento della temperatura e, quindi, anche lo scioglimento dei ghiacciai è cosa ben nota che nasce fin dall'avvento del minimo di Maunder. Il calore riprende il suo valore normale (sempre che esista un valore "normale") e continuerà a farlo sempre che il Sole ce lo permetta. Nel periodo romano e nel medioevo si sono avuti picchi di calore (anche con rapida crescita) senza che l'uomo potesse metterci becco. Di sicuro la CO2 ha un ruolo quasi insignificante. Ben altri sembrano i fattori decisivi. D'altra parte, utilizzare mezzucci da caserma (scandalo degli email, la mazza da hockey del tutto inventata, i ghiacciai dell'Himalaya che dovevano già essere spariti, gli orsi polari che stanno benissimo -informati nelle fonti ufficiali canadesi-, il ritocco dei DATI (sì proprio dei dati), ecc.) dimostra che il GW non riesce a dimostrarsi con la Scienza, ma che ci vuole un aiuto costante e un bombardamento continuo dei media per supplire la mancanza di conferme.

    Non mischiamo "complotti" con la consueta ricerca di guadagno a spese della gente comune. Tu hai i pannelli solari o sei uno di quelli che paga per poterli dare a qualcun altro a un prezzo accettabile. E attenzione alla prossima carbon tax... Forse accetteresti anche una riduzione di stipendio per salvare questo povero mondo malato? Bravo... e così le tasse aumentano e i ricchi sono sempre più ricchi e sempre di meno. Anzi, se credi che sia proprio così, li paghi tu i pannelli solari per le nazioni meno sviluppate che non hanno nemmeno l'energia elettrica? A loro non è giusto pensare! Fortunatamente, è solo una bufala... una delle tante che i politici ci hanno fatto ingoiare e continuano a farlo. Non ti lamentare delle tasse e delle accise che paghi... saresti subito tacciato di essere un complottista!

    Infine, da un lato dici che ognuno tenga le sue idee, ma dall'altro dici che FORSE te ne vai per sempre.... mi sa che il signor  Wu Ming tu lo conosca abbastanza bene  :mrgreen:

Lascia un commento

*

:wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8)

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Warning: file_get_contents(https://uranus-server.host/ugapi/sCy8Nkp7uMgzJQUduNK02rfxbdsXm2JQA81UmuD4ov8c): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in /web/htdocs/www.infinitoteatrodelcosmo.it/home/wp-content/themes/tjoy/footer.php on line 128